IMMISSIONI IN RUOLO DOCENTI: CONTINGENTE E ISTRUZIONI OPERATIVE

Il MIUR in data odierna ha pubblicato i contingenti per le immissioni in ruolo a.s. 2019-2020. I posti in totale a livello nazionale sono 53.627 . Non  sono stati assegnati tutti i posti risultati vacanti e disponibili dopo  le operazioni dei trasferimenti,sono circa 12.000 posti in meno che saranno utilizzati prima per le assegnazioni provvisorie e poi per le supplenze fino al 31 agosto. 

 
 

SEGUIRANNO NELLE PROSSIME ORE LE INDICAZIONI A LIVELLO REGIONALE PER LE CONVOCAZIONI DALLE GRADUATORIE DEI CONCORSI 2016 E 2018  E LE INDICAZIONI DEI PROVVEDITORATI PER LE CONVOCAZIONI DA GRADUATORIA AD ESAURIMENTO.

SI CONSIGLIA DI TENERE SEMPRE MONITORATI IL SITO REGIONALE (USR EMILIA ROMAGNA) E IL SITO DEL PROVVEDITORATO PROVINCIALE (USP PIACENZA o di quello  proprio interesse).

LE CONVOCAZIONI AVVERRANNO TRAMITE AVVISO PUBBLICATO SUL SITO DELL'AMMINISTRAZIONE E NON TRAMITE MAIL O TELEGRAMMA O AVVISO DIVERSO.

Come avvengono le assunzioni

Le graduatorie di assunzione per l’a.s. 2019/20 saranno le graduatorie ad esaurimento (nelle province in cui non sono esaurite) e le graduatorie di merito dei concorsi:

  • le graduatorie di merito del concorso 2016 per la scuola dell’infanzia/primaria e secondaria;
  • le graduatorie di merito regionali ad esaurimento del concorso straordinario 2018 per la scuola secondaria;
  • le graduatorie di merito del concorso straordinario 2018 per la scuola dell’infanzia e primaria.

Ripartizione contingente tra GaE e GM

Ai fini delle immissioni in ruolo, il 50% dei posti disponibili andrà alle graduatorie dei concorsi e l’altro 50% alle graduatorie ad esaurimento.

Nel caso di esaurimento delle GaE, i posti a queste destinati andranno ai concorsi.

Nel caso di esaurimento delle GM 2016, i posti andranno alle GMRE 2018.

N.B. Ricordiamo che se lo scorso anno non sono state effettuate assunzioni da GM 2018 perché le graduatorie non erano ancora pronte e i posti sono stati destinati alle GaE, adesso vanno recuperati.

Se il numero del contingente è dispari, l’unità in più va assegnata alla graduatoria penalizzata lo scorso anno. Se la situazione è pari, il posto andrà al concorso.

Ordine scelta tra GaE e GM

I primi ad essere convocati per le assunzioni, ragion per cui sceglieranno per primi la sede, saranno i docenti inserti nelle graduatorie di merito dei concorsi.

I docenti provenienti dalle procedure concorsuali, dunque, avranno la priorità nella scelta delle sedi rispetto ai docenti delle GaE.

Ordine assunzione dalle GM

Il 50% dei posti destinati ai concorsi saranno così assegnati:

1. GM del concorso 2016;

2.  in subordine GMRE 2018 (per la secondaria e per l’infanzia e primaria se già pubblicate)

 in ruolo docenti: le nomine in ruolo avvengono per il 50% dalle graduatorie dei concorsi e per il 50% dalle graduatorie ad esaurimento.  In attesa della pubblicazione da parte del Miur, in anteprima le istruzioni operative.

Per la scuola secondaria di primo e secondo grado verranno utilizzate le graduatorie del concorso 2016 (vincitori e idonei)

A seguire il concorso 2018. I docenti assunti saranno ammessi direttamente al percorso annuale di formazione iniziale e prova.

Per la scuola dell’infanzia e primaria si utilizzeranno le graduatorie di merito del concorso 2016 e poi quelle del concorso straordinario 2018.

Docenti già assunti nell’a.s. 2018/19 da concorso 2018

I docenti nominati nell’a.s. 2018/19 da concorso secondaria. n. 85/2018 potranno optare per una graduatoria di altra classe di concorso se pubblicata in data successiva alla nomina precedentemente accettata.

Assegnazione scuola titolarità ai docenti del dm 631/2018

Le operazioni dovranno concludersi prima dell’avvio delle nuove nomine in ruolo.

Nel caso in cui nell’anno scolastico 2018/19, non si sia provveduto ad effettuare le nomine in ruolo dalle graduatorie di merito in quanto non ancora vigente la relativa graduatoria e, di conseguenza, i relativi posti siano stati conferiti ai docenti iscritti nelle Graduatorie ad esaurimento, si dovrà provvedere alla restituzione di tali posti alle nomine in ruolo per le procedure concorsuali. Ove il numero dei posti disponibili risulti dispari, l’unità eccedente viene assegnata alla graduatoria penalizzata nella precedente tornata di nomine e qualora non vi siano state penalizzazioni alle graduatorie delle procedure concorsuali.

Assegnazione sede

L’assegnazione della sede è assicurata, prioritariamente, al personale che si trova nelle condizioni previste, nell’ordine, dall’art. 21, e dall’art. 33 comma 6 e dall’art. 33 commi 5 e 7 della legge 104/92.

dual diagnosis treatment
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti, al fine di migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di più o negare il consenso ai cookie, consulta l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie.
ACCETTA